NON È VERO

Non è vero.

O almeno non lo è per me.
Non è vero che mamma lo sei sempre stata e non è vero che lo diventi in un istante.

Mamma lo diventi ogni giorno, da quando piccolina immagini i nomi che darai ai tuoi bambini e nel frattempo ci chiami le bambole di cui ti prendi cura. Da quando giochi con le amichette a “mamma e papà”.

Quando inizi a immaginare una famiglia, quando cominci a desiderare dei figli o a pensare che forse non ne vorrai.
Quando dubiti di te e delle tue ambizioni, quando non ti senti pronta a scegliere. Quando rinunci e quando invece ci credi.

Quando poi ti butti, quando lo cerchi e non arriva, quando non lo vuoi e capita.

Quando inizi a sentire il peso della parola responsabilità e quando da ogni tua decisione non dipenderà più solo la tua vita.
Quando lo porterai 9 mesi dentro di te o quando per anni sognerai che il giudice ti scelga. Quando lo stringerai, per la prima volta, quando piangerai perché da lì indietro non si tornerà mai più.
Quando ti troverai smarrita, ti sentirai sola, non saprai cosa fare, sbaglierai. Quando prenderai decisioni e quando non avrai il coraggio di prenderle, quando sarai stanca, quando l’allattamento, il biberon, le coliche.
Quando dovrai capire quello che non viene detto, quando avresti bisogno di un’altra te, quando perfino gli aiuti possono darti fastidio eppure sai di averne così bisogno.
Quando ti perdi, lo perdi, ti ritrovi, lo ritrovi.
Quando le notti non diventeranno mai mattina e il giorno non arriverà mai a sera. Quando a pranzo la tazza della colazione è ancora sul tavolo in attesa di essere bevuta.

Quando rinunci a un pò di te, a quella che eri, a quella che ti sarebbe piaciuto continuare ad essere ma non è più.
Quando tra le lacrime e i sorrisi diventi grande tu prima di loro.
Quando vorresti che crescessero e poi li rivorresti piccoli.
Quando i capricci ti sfidano, quando cedi, quando resisti, quando litighi e vorresti fare subito pace.
Quando i se e i ma tolgono il respiro.
Quando li lasci piano piano al mondo e ricacci indietro la malinconia lasciando spazio all’orgoglio.
Quando li preferiresti più simili a te ma è proprio in quella loro diversità che scopri l’immenso lavoro che hai fatto.

Ecco, per me è lì che diventi mamma, nelle pieghe della vita che scorre, in ogni singolo istante in cui quella che eri e quella che sarai si passano, sfiorandosi, il testimone del tempo.

#vitadamamma #diventaremamma

 

ARTICOLI CORRELATI

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × uno =