SE QUESTO È UN UOMO

Immagine dal web

Quante volte ancora una donna dovrà sopportare parole taglienti come lame per indebolire la sua anima insicura.

Quante volte ancora dovrà sentire urlare chi stringendo un polso fragile pretenderà una ragione che non ha.

Quante volte ancora dovrà accettare di essere controllata da chi non si fida del mondo mentre il mondo è l’unico posto che potrebbe salvarla.

Quante volte ancora dovrà sentirsi avvolta dalla paura di essere seguita mentre la sera torna a casa nel buio di una strada.

Quante volte ancora dovrà abbassare lo sguardo per ignorare commenti pieni di offese.

Quante volte dovrà pentirsi di aver indossato un vestito troppo attillato o dei tacchi troppo alti sentendosi provocante quando voleva solo piacersi.

Quante volte ancora dovrà avere paura quando per attraversare una strada con i suoi bambini prenderà un sottopasso deserto.

Quante volte sul posto di lavoro dovrà ancora mentire su come si vede fra 5 anni.

Quante volte dovrà giustificare un suo successo davanti ai dubbi di chi crede che l’impegno non possa bastare.

Quante volte ancora al traguardo si sentirà accusata di aver preso facili scorciatoie.

Quante volte ancora dovrà cedere al possesso mentre è la libertà a stringere le catene più solide.

Quante volte ancora dovrà essere sfiorata da chi pensa a come togliere il respiro ad un cuore che non gli appartiene.

Se fosse anche solo un’altra volta sarebbe troppo. Troppo.

#violenza #violenzasulledonne #femminicidio #mammablogger

 

ARTICOLI CORRELATI

Violenza sulle donne. Maschilismo. Femminicidio. Uxoricidio. Crescere un figlio maschio. Insegnare il rispetto per le donne fin da bambini. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 + diciannove =